Falsità personale

2019-05-15 Area Penale


Pubblicata la sentenza Cass. pen., Sez. 5, 14 maggio 2019, n. 20804. 

Secondo consolidato orientamento giurisprudenziale di legittimità, integra il reato di sostituzione di persona, punito ai sensi dell'art. 494 cod. pen., la condotta di colui che crei ed utilizzi un account ed una casella di posta elettronica ovvero si iscriva a un sito internet servendosi dei dati anagrafici di un diverso soggetto, inconsapevole, con il fine di arrecargli danno.



Altro in Area Penale