Gatti infastidiscono la vicina di casa: proprietaria degli animali condannata per stalking

2019-06-07 Area Penale


Si segnala la sentenza Cass. pen. 5giugno 2019, n. 25097 secondo la quale la proprietaria degli animali non solo è ritenuta responsabile per incuria colposa nel governo dei gatti ma – ritiene questa Corte - abbia volontariamente continuato a liberare gli animali nelle parti comuni dell'edificio abitato anche dalla vicina, consapevole delle conseguenze sul piano igienico che ciò comportava e della molestia che in tal modo arrecava ogni giorno alla propria vicina a causa della presenza di escrementi e del persistente olezzo delle loro deiezioni.

Tale comportamento tenuto volontariamente e deliberatamente dalla proprietaria dei gatti, nonostante le ripetute lamentele della dirimpettaia, configura secondo la Corte un comportamento certamente riconducibile a quello tipizzato dall'art. 612 bis c.p.



Altro in Area Penale